LA PASSIONE

 

La passione per la terra viene tramandata di generazione in generazione nella famiglia Croci.
Salendo lungo la val d’Arda, sulle prime colline piacentine, proprio di fronte al paese di origine medioevale di Castell’Arquato, si trova la Tenuta Vitivinicola Croci. Circondati da un bellissimo panorama, il giovane titolare Massimiliano assieme a suo fratello Giuseppe, coadiuvati dal padre Ermano, gestiscono l’azienda di famiglia fondata nel 1935; da tre generazioni la famiglia Croci è impegnata a coltivare questi terreni rispettando con amore la natura.
L’azienda sorge sul colle di Monterosso nella val d’Arda, a 250 Metri di altitudine e sovrasta la pianura piacentina.
La posizione favorita dai raggi solari e le caratteristiche del terreno, lambito milioni di anni fa dal mare, permettono di ottenere caratteristici vini.
Gli ettari sono 16 di cui circa 10 coltivati a vite, tutti i terreni sono certificati biologici, i vigneti sono allevati a guyot alla piacentina, in vigna viene praticato l’inerbimento e non vengono utilizzate sostanze tossiche, diserbanti e concimi, per rispettare il territorio, la vite e i suoi cicli naturali. La vendemmia è effettuata a mano; il tempo tra la vendemmia e la pressatura è minimo, l’uva viene riposta in piccole casse e successivamente lavorata in modo artigianale per mantenere inalterate tutte le caratteristiche e le proprietà dell’uva.
Massimiliano fin dal suo ingresso in azienda ha indirizzato la produzione verso vini di qualità, pur mantenendo tutta la tipicità dei vini piacentini, consapevole della necessità di rispettare ciò che questi terreni spontaneamente producano. La valorizzazione e il rispetto del territorio sono al centro degli obbiettivi della azienda ed è per questo che si impegna nella continua ricerca, assecondando le differenti annate, selezionando le uve in base alle naturali caratteristiche e indirizzandole a differenti metodi di vinificazione e affinamento per poter dare vini spontanei, rintracciabili ed eccellenti; sia giovani, di facile e pronta beva sia maturi e più complessi.
Così nascono gli spumanti: Alfiere e Alfiere rosé, i vini spontaneamente frizzanti: Gutturnio, Lubigo e Campedello, i vini fermi: San Bartolomeo e ValTolla, e un Ice wine: Emozione di Ghiaccio.